Print Friendly, PDF & Email

Col secondo cofanetto Columbia Classics si aggiungono altre opere esclusive in UHD, come il capolavoro Taxi Driver di Scorsese

Taxi Driver racconta di Travis Bickle (Robert De Niro), reduce del Vietnam con problemi di insonnia, diventa tassista di notte a New York.

Incapace di costruire un rapporto d’amore con Betsy (Cybill Shepherd) e disgustato dal marciume morale cui assiste in continuazione, dopo l’incontro con la prostituta adolescente Iris (Jodie Foster), decide, in preda a turbe psichiche, di ripulire le strade con la violenza.

Dal “casuale” sodalizio con Paul Schrader, ex critico cinematografico passato alla sceneggiatura, nasce il capolavoro assoluto di Martin Scorsese: un viaggio allucinato in una mente deviata e in una New York mai così sporca e infernale. La città, ritratta nelle vivide luci notturne della fotografia di Michael Chapman, è specchio di una nazione incapace di superare la pesante eredità del Vietnam e che nasconde la sporcizia sotto il tappeto della politica più ipocrita.

Su questa società corrotta, putrescente e razzista, l’alienato Travis, antieroe per eccellenza del cinema revisionista della New Hollywood, non può che invocare un catartico “diluvio universale” o scatenare in prima persona la sua rabbia repressa.

Tante le sequenze entrate nella storia, dall’impressionante monologo del protagonista (il cui «Are you talkin’ to me?» è diventato una battuta cult) allo sconvolgente massacro del pre-finale: attraverso l’uso della violenza, paradossalmente, Travis ottiene il reinserimento nella società.

Indimenticabili la colonna sonora jazz di Bernard Herrmann, la presenza dell’ancor giovanissima Jodie Foster e soprattutto la gigantesca performance di un iconico Robert De Niro, che si preparò al ruolo facendo il (vero) taxista a New York per diversi giorni. Meritata Palma d’oro al 29° Festival di Cannes per questo dramma psicologico nichilista e dai complessi risvolti sociali che, una volta visto, non si potrà più dimenticare.

Trama e recensione artistica a cura di LongTake

Taxi Driver – Video & Audio

Girato principalmente con negativo 35 mm a 100 ASA, eccetto per alcuni ciak in 16 mm, il film è una delle perle tecniche incluse in questo box. Nuovo scan e restauro 4K giungendo a nuovo master che ha riportato sulla scena questo capolavoro in tutto il suo fulgore. Formato immagine originale 1.85:1 (3840 x 2160/23.97p), codifica HEVC su BD-100.

Un risultato tecnico d’eccellenza anche grazie all’apporto dinamico del Dolby Vision e a una più fine gestione dinamica per luci e colori consegnando alla storia uno dei migliori lavori di sempre del maestro Scorsese. Sono sufficienti i colori dei neon e il contrasto con i riflessi delle strade notturne di New York per comprendere l’incredibile livello di profondità che questo disco è in grado di raggiungere.

L’offerta include l’inglese DTS-HD Master Audio 5.1 (16 bit) è con tutta probabilità la stessa (già con beneficio di remaster) del passato Blu-ray, piuttosto precisa e definita.

Ottima separazione dei canali, apporto dinamico per dialoghi, effetti e musiche illuminando la scena con la penetrante colonna sonora del maestro Bernard Herrmann. Stessa risoluzione e formato per l’italiano, anche se la traccia risulta meno incisiva e con un palcoscenico più stretto e meno coinvolgente.

Taxi Driver – Extra

Sul disco UHD di Taxi Driver è presente un documentario di circa un’ora con approfondimenti sulla lavorazione da parte di cast e troupe; comparativa di storyboard con introduzione del regista; gallerie foto e il trailer per il ventesimo anniversario. Sottotitoli in italiano.

Video: 10 / Audio italiano: 7 / Audio originale: 8 / Extra: 8

Blu-ray venduto da Amazon

Share Button

No Banner to display