Print Friendly, PDF & Email

Xiaomi collabora con Daniel Arsham per trasformare il suo ultimo modello Xiaomi 12T Pro, in un prodotto iconico che coniuga passato, presente e futuro in un design contemporaneo: Xiaomi 12T Pro Daniel Arsham Edition.

Nato dall’estetica “Future Archeological” di Daniel Arsham, per la prima volta l’artista sperimenta su uno smartphone la creazione delle texture delle sue proposte scultoree di obsolescenza ed erosioni naturali. Creando ed esplorando nuove prospettive del rapporto con il dispositivo contemporaneo di uso quotidiano più personale e coinvolgente del nostro periodo storico, viene concepito un oggetto senza tempo di “archeologia fittizia” al di fuori di un museo o di una galleria, partendo dalla scatola scultorea alla sensazione estetica e fisica dello stesso prodotto di Xiaomi.

“Sono sempre propenso a portare il mio lavoro in contesti diversi da quelli tipici del mondo dell’arte. Ho concepito Xiaomi 12T Pro come se fosse una scultura il cui scopo esula dall’essere un oggetto funzionale; tra 20 anni le persone che lo avranno non lo useranno più come un semplice smartphone ma come un oggetto scultoreo, legato a un particolare momento storico e che va al di là della sua funzionalità” – racconta Daniel Arsham.

Realizzata nella prospettiva di un futuro immaginario di dematerializzazione digitale, questa collaborazione è guidata dai valori fondamentali di Xiaomi come innovazione, design e produzione, e plasmata dallo zeitgeist di Daniel Arsham in una visione di archeologia figurativa.

Xiaomi 12T Pro Daniel Arsham Edition sarà presto disponibile in Europa Occidentale in quantità limitata: solo 2.000 pezzi saranno acquistabili al prezzo di 899 euro.

Share Button

No Banner to display