Print Friendly, PDF & Email

Gli avvenimenti degli ultimi mesi hanno fortemente modificato le abitudini e l’atteggiamento delle persone: dal modo di lavorare alla modalità di allenamento, dalla didattica all’intrattenimento, fino alle relazioni. È stato necessario un vero e proprio cambio di prospettiva per reinventare idee e azioni, dall’ home training, allo smart working alle videochiamate con amici e parenti fino a nuove forme di entertainment. Flessibilità e agilità sono le caratteristiche che permettono all’uomo di adattarsi a nuovi bisogni, necessità, stili di vita e modi di essere, oggi però c’è un alleato speciale: la tecnologia.  

Con il progetto #cambiaprospettiva, infatti, Samsung racconta come la sua tecnologia innovativa renda possibile ciò che prima non lo era, secondo la filosofia Do What You Can’t del brand indicando una nuova dimensione del movimento, sfidando i consumatori a cambiare prospettiva. 

L’iniziativa Samsung #cambiaprospettiva, ideata da Edelman Italia, invita i propri consumatori a guardare la quotidianità con occhi diversi. L’innovazione Samsung permette di vivere le proprie passioni, di sentirsi vicini ai propri amati e di connettere tutti, in ogni luogo e in ogni istante grazie alla flessibilità, portabilità e connettività dei propri prodotti.   

“Quello che stiamo vivendo è un anno diverso dagli altri, ricco di nuove sfide e in continuo mutamento. Noi abbiamo deciso di raccontare la necessità di cambiare prospettiva attraverso le nostre tecnologie più innovative: grazie a Galaxy Z Flip e a The Sero, sono stati realizzati dei contenuti che mostrano come la tecnologia possa essere un alleato per le sfide di oggi e di domani. L’ecosistema Samsung non solo rende la vita più semplice, ma la arricchisce di esperienze nuove e diverse, che fino a ieri potevano sembrare impossibili”, commenta Francesco Cordani, Head of Marcom di Samsung Electronics Italia. 

Protagonisti di questo cambio di prospettiva sono alcuni noti influencer italiani e una scuola di talenti che, con la loro creatività e i differenti punti di vista, hanno dato vita sui social al loro personalissimo cambio di prospettiva grazie ai prodotti più innovativi dell’azienda coreana: Galaxy Z Flip, il rivoluzionario ed elegante smartphone pieghevole e The Sero, la prima TV che ruota lo schermo da orizzontale a verticale a seconda del contenuto visualizzato.   

Daniela Collu ha mostrato come è cambiata la sua vita e la sua prospettiva su lavoro, intrattenimento e relazioni. Tra una call e l’altra, un pranzo veloce, una sbirciatina al feed e la stesura di contenuti, Daniela ha raccontato come l’ecosistema Samsung le abbia permesso di rendere tutto più semplice grazie a connettività e mirroring.   

Claudia Casanova è una grande appassionata di yoga e fitness, insegnante di Power Yoga, ama le sfide e riesce a guardare il mondo da diversi punti di vista, anche a testa in giù. Con The Sero e Galaxy Z Flip ha scoperto dei grandi compagni di allenamento, capaci di cambiare prospettiva insieme a lei durante gli allenamenti.  

Michela Coppa si diverte a cucinare sano e i suoi follower amano le sue ricette e i suoi consigli per vivere healthy. Con l’ecosistema Samsung ha mostrato come cambiare prospettiva e utilizzare la tecnologia per affrontare le sfide odierne sia il giusto mix per trovare il proprio benessere psico-fisico. Visionare una ricetta nella parte superiore dello schermo del Galaxy Z Flip e contemporaneamente prendere appunti nella parte inferiore, ha reso semplice e veloce la definizione degli ingredienti. Registrando tutto con la modalità Flex, è stato bello rivivere i vari passaggi della ricetta sullo schermo del The Sero, per poi condividere trucchi e consigli con la propria community.  

Fast Animals e Slow Kids è un gruppo rock alternativo che riesce sempre a stupire i propri fan, questa volta l’ha fatto con l’aiuto dell’ecosistema Samsung. Il gruppo, infatti, ha coinvolto i propri follower nella scelta di una canzone per cui realizzare…il suo primo video musicale in verticale. Con il Galaxy Z Flip comodamente nel palmo della propria mano, Aimone – frontman della band – ha comunicato ai fan la canzone vincitrice, adesso non resta che registrare il video e proiettarlo sul The Sero per visualizzare il contenuto in verticale senza perdere nessun dettaglio e nessuna nota. 

Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti ha ingaggiato alcuni ex studenti, adesso giovani professionisti del settore audiovisivo, per realizzare un video dedicato al cambio di prospettiva attraverso l’utilizzo del The Sero e del Galaxy Z Flip. I ragazzi, con la supervisione di Studio Miller, hanno realizzato un video, disponibile sul canale YouTube di Samsung Italia, in cui mostrano come la tecnologia risponda alle esigenze e alle abitudini in continua evoluzione: un inno al cambiamento, alle nuove prospettive e alla flessibilità che caratterizza il mondo odierno. 

Galaxy Z Flip è progettato per chi considera la tecnologia più all’avanguardia come un’opportunità per esprimersi. Realizzato con un vetro flessibile unico, Galaxy Z Flip si ripiega in un form factor elegante e compatto che può stare comodamente nel palmo di una mano, aperto può rimanere praticamente in qualsiasi angolazione, offrendo prestazioni e caratteristiche avanzate per la fotocamera, il display, la batteria e la sicurezza. 

The Sero è il primo TV con schermo che ruota in verticale o orizzontale a seconda del contenuto. Perfetto per tutti coloro che desiderano vivere un’esperienza di intrattenimento senza confini tra il TV e il proprio smartphone, grazie alla capacità di mirroring facile e veloce. Il nuovo e rivoluzionario Lifestyle TV è versatile ed ottimizzato per i contenuti dei social media e i servizi di streaming. 

Dall’appassionato di cucina al designer, dallo sportivo al gamer, fino al mondo business, per vivere uno stile di vita sano ed equilibrato, affrontare le sfide quotidiane e fare di più in meno tempo, il grande alleato è la tecnologia Samsung. Grazie all’innovazione tecnologica e all’interazione dei prodotti, basta saper cambiare prospettiva e rendere possibile ciò che prima non si credeva realizzabile. 

Share Button