Print Friendly, PDF & Email

Dopo le grandi città finalmente anche gli abitanti dei piccoli borghi della provincia di Pistoia potranno accedere a un servizio che permetterà loro di navigare in banda ultra larga. Open Fiber ha realizzato, infatti, nelle cosiddette “aree bianche”, oggetto dei tre bandi Infratel, con il contributo della Regione Toscana, un’infrastruttura che punta a ridurre il divario digitale.

A Uzzano l’azienda ha realizzato una nuova rete di oltre 31 chilometri che vede al momento 2.939 unità immobiliari nelle zone di Uzzano Castello, Sant’Allucio, Fornaci, Santa Lucia, Molinaccio, La Costa, Torricchio, Pianacci e Forone. Il servizio è già disponibile per i cittadini e l’infrastruttura rimarrà di proprietà pubblica, gestita in concessione da Open Fiber per 20 anni. Nell’ambito del progetto sono stati rilegati vari punti di interesse per la cittadinanza tra cui il Comune, il Palazzo del Capitano, la palestra comunale e alcune scuole.

“È in corso – spiega l’assessore regionale alla digitalizzazione, Stefano Ciuoffo – un grande e capillare lavoro di infrastrutturazione digitale che riguarda molti comuni toscani, in grande maggioranza situati nelle cosiddette aree bianche. Ad oggi sono 141 i Comuni in cui sono stati terminati i lavori di posa della fibra grazie all’intervento pubblico, a cui se ne aggiungeranno altri 65 entro la fine del 2025. Questa misura – conclude Ciuoffo – potrà ridurre le disuguaglianze territoriali e sociali, conferendo nuove opportunità di sviluppo sia ai cittadini che alle attività produttive di Uzzano e della Valdinievole”.

“Grazie al supporto dell’amministrazione comunale e della Regione Toscana siamo felici di aver concluso i lavori a Uzzano – commenta Marco Gasparini, Regional Manager di Open Fiber Toscana – Finalmente i cittadini hanno una rete in banda ultralarga all’altezza delle sfide del futuro“.

“Dopo una lunga e complessa fase di esecuzione dei lavori – ha commentato il sindaco, Dino Cordio – che ha visto parte attiva uffici e amministratori del Comune di Uzzano, finalmente siamo arrivati alla conclusione di questo intervento così importante per la nostra Comunità. Da oggi cittadini e imprese del Comune di Uzzano possono contare su una infrastruttura determinante per garantire lo sviluppo del territorio“.

Share Button