Print Friendly, PDF & Email

Apple ha annunciato la terza generazione di AirPods, con audio spaziale, funzioni evolute, un’esperienza d’ascolto magica e un nuovo design affusolato. Grazie alla potenza del chip H1 unita a un sistema acustico progettato da Apple, i nuovi AirPods usano l’audio computazionale per offrire un suono incredibile con equalizzazione adattiva. Ogni utente può godersi l’audio spaziale con Dolby Atmos su Apple Music, nei film e nelle serie TV, e beneficiare del rilevamento dinamico della posizione della testa, su tutti i dispositivi Apple. Oltre a essere resistenti al sudore e all’acqua, i nuovi AirPods hanno un sensore di pressione per gestire chiamate e riproduzione musicale in modo semplice e intuitivo. Hanno una maggiore autonomia e offrono fino a sei ore di ascolto e fino a 30 ore di ascolto totali con la comoda custodia di ricarica. Gli AirPods di terza generazione fanno ora parte della famiglia di auricolari più famosa al mondo; possono essere ordinati a partire da oggi e potranno essere acquistati nei negozi da martedì 26 ottobre. Il nuovo design degli AirPods è leggero e affusolato, con l’angolazione perfetta per garantire comfort e per indirizzare il suono all’interno del canale uditivo. Per conferire al design un aspetto più sottile, la parte inferiore degli auricolari è stata resa più corta rispetto alla generazione precedente ed è stato usato lo stesso intuitivo sensore di pressione disponibile sugli AirPods Pro per gestire la riproduzione. I nuovi AirPods sono resistenti al sudore e all’acqua: sia la custodia di ricarica che gli auricolari hanno una resistenza di grado IPX4.Gli AirPods migliorano ulteriormente la già incredibile qualità audio per cui gli AirPods sono noti, grazie a un driver progettato ad hoc e a un amplificatore ad alta gamma dinamica che, insieme, sono in grado di generare bassi intensi e frequenze alte limpide e cristalline. Il microfono è rivestito da una rete acustica che permette di ridurre il rumore del vento, così la voce di chi parla si sente chiaramente durante le chiamate. Gli AirPods si avvalgono inoltre di AAC-ELD, un codec vocale di livello superiore che offre qualità della voce ad alta definizione per chiamate FaceTime più nitide e naturali. I nuovi AirPods usano l’audio computazionale per offrire ad ancora più persone la stessa esperienza evoluta offerta dagli AirPods Pro e dalle AirPods Max, come l’equalizzazione adattiva e l’audio spaziale con rilevamento dinamico della posizione della testa.

Grazie alla configurazione “one-touch”, gli AirPods vengono abbinati automaticamente agli altri dispositivi Apple, così l’utente può ascoltare la propria musica tutto il giorno con la massima praticità. La Condivisione audio permette di condividere lo streaming audio fra due coppie di AirPods, AirPods Pro o AirPods Max mentre si utilizza iPhone, iPad, iPod touch o Apple TV. Un nuovo sensore di rilevamento della pelle è in grado di capire quando gli AirPods vengono indossati e quando vengono messi in tasca o appoggiati su una superficie, e interrompe di conseguenza la riproduzione. I microfoni beamforming bloccano i rumori ambientali e si concentrano sulla voce di chi parla, contribuendo alla chiarezza del suono; l’utente può inoltre controllare la riproduzione musicale a mani libere pronunciando “Ehi Siri” per le sue richieste.

Negli AirPods di terza generazione la batteria dura un’ora in più rispetto alle generazioni precedenti, offrendo fino a sei ore di autonomia in ascolto e fino a quattro ore di autonomia in conversazione. Con appena cinque minuti di ricarica l’utente ottiene circa un’ora di batteria, e con altre quattro ricariche nella custodia l’autonomia in ascolto può arrivare fino a 30 ore.3 Ora anche gli AirPods entrano a far parte dell’ecosistema MagSafe, e possono essere ricaricati comodamente in wireless.

Apple ha annunciato anche HomePod mini in tre nuovi vivaci colori, giallo, arancione e blu, dando agli utenti una maggiore libertà di esprimere la propria personalità e il proprio stile in ogni ambiente. Con appena 8,43 cm di altezza, HomePod mini offre un’esperienza di ascolto eccezionale, l’intelligenza di Siri e funzioni di domotica, mantenendo privacy e sicurezza alla base. La sua perfetta integrazione con i prodotti e i servizi Apple rendono HomePod mini l’altoparlante smart perfetto per chiunque abbia un dispositivo Apple. Da novembre, HomePod mini sarà disponibile a soli €99 nei nuovi colori e in bianco e in grigio siderale con dettagli in tinta, come superficie touch colorata, tessuto a rete, icone del volume e cavo di alimentazione intrecciato.

HomePod mini usa l’audio computazione per offrire un’esperienza di ascolto ricca e dettagliata, unita a prestazioni straordinarie. Per ottenere un suono potente da un design così compatto, il chip Apple S5 si avvale di un software evoluto che analizza le caratteristiche specifiche della musica, applicando inoltre complessi modelli di sintonizzazione per ottimizzare la potenza sonora, regolare la gamma dinamica e controllare il movimento di driver e radiatori passivi, il tutto in tempo reale. Grazie a driver full-range, magnete al neodimio di qualità e a una coppia di radiatori passivi force‑cancelling, HomePod mini è in grado di sprigionare bassi profondi e alti cristallini.  Una guida d’onda acustica progettata da Apple indirizza il flusso del suono verso il basso e fuori dalla base dell’altoparlante, per una coinvolgente esperienza audio a 360°. Oltre a garantire un suono nitido e dettagliato, questo design rende anche semplice posizionare HomePod mini in qualunque stanza per ottenere una qualità audio straordinaria ovunque. Se posizionati in diverse stanze, gli altoparlanti HomePod mini permettono di ascoltare la stessa musica, perfettamente sincronizzata, in qualunque punto della casa, oppure un brano diverso in ogni ambiente. Due HomePod mini in uno stesso ambiente creano un abbinamento stereo, che offre un’esperienza ancora più coinvolgente quando si ascolta la musica. Tre microfoni in array rilevano il comando “Ehi Siri” mentre un quarto, rivolto verso l’interno, cancella i suoni generati dall’altoparlante per migliorare la capacità di Siri di ascoltare le richieste vocali mentre viene riprodotta la musica. 

HomePod mini è progettato per funzionare con Apple Music, Apple Podcast, migliaia di stazioni radio, compresa la pluripremiata Apple Music 1, e popolari servizi musicali come Pandora, Deezer e altri, fornendo intrattenimento per tutti. Apple Music offre oltre 90 milioni di brani, tutti selezionati da esperti e trend setter di livello internazionale, migliaia di playlist curate dalla nostra redazione, fra cui centinaia create appositamente per il piano Apple Music Voice, e più di 25.000 esclusivi episodi radio o altri contenuti originali. Con l’introduzione di questo nuovo piano di abbonamento, sempre più persone potranno accedere, senza usare le mani, a questo incredibile catalogo usando Siri.

Durante l’ascolto di musica e podcast, o mentre si è al telefono, si può trasferire all’istante l’audio, senza perdere un beat, semplicemente avvicinando l’iPhone all’HomePod mini. Il tutto diventa ancora più magico con un iPhone dotato di chip U1, che arricchisce l’esperienza con effetti visivi, sonori e aptici dando la sensazione che i dispsitivi siano fisicamente connessi, mentre il suono fluisce da uno all’altro. Se l’HomePod mini non riproduce contenuti, quando si avvicina l’iPhone all’altoparlante appaiono in automatico alcuni suggerimenti personalizzati sul display e i controlli diventano immediatamente disponibili, senza dover sbloccare il telefono.3

Grazie all’intelligenza di Siri, HomePod mini offre un’esperienza personalizzata e perfettamente integrata per i clienti iPhone. Siri può riconoscere la voce di sei diversi familiari e personalizzare musica e podcast in base alle loro preferenze, o rispondere a richieste come leggere messaggi, promemoria, note e appuntamenti sul calendario, oppure fare chiamate e rispondere.4 Siri dà agli utenti anche un aggiornamento personale per offrire una rapida panoramica sulla loro giornata. Gli utenti possono chiedere “Ehi Siri, mi dai aggiornamenti?” per ascoltare, con un’unica richiesta, le ultime notizie, le previsioni meteo, informazioni sul traffico, promemoria e appuntamenti del calendario.

Con HomePod mini si possono gestire con facilità gli accessori per la domotica utilizzando i comandi vocali di Siri per spegnere le luci, regolare la temperatura, chiudere a chiave la porta, impostare scene o controllare i dispositivi in orari specifici. L’utente può rivolgere i comandi direttamente agli accessori, se compatibili con Siri. Per impostazione predefinita, questi accessori inoltreranno le richieste attraverso l’HomePod mini sulla stessa rete, offrendo il livello di privacy che i clienti si aspettano da Apple.  L’interfono offre un modo semplice e rapido per collegare i dispositivi della casa. L’utente può inviare un messaggio tramite interfono da un HomePod mini all’altro, anche se si trovano in aree, stanze e più ambienti diversi della casa: il suo messaggio verrà automaticamente riprodotto sull’HomePod mini previsto. L’interfono funziona anche con iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods e CarPlay, così tutte le persone della famiglia possono ricevere e inviare messaggi via interfono dal giardino, mentre stanno tornando a casa o quando sono in giro.

Privacy e sicurezza sono alla base della progettazione di qualsiasi hardware, software e servizio Apple. Quando si usa il comando “Ehi Siri” con HomePod mini, le informazioni verranno inoltrate ai server Apple solo dopo che la richiesta è stata riconosciuta in locale sul dispositivo, o dopo che Siri viene attivato tramite tap. Le richieste non vengono associate all’ID Apple dell’utente e le informazioni personali non vengono utilizzate per scopi commerciali di Apple, né vendute ad altre organizzazioni. HomePod mini interagisce con iPhone per elaborare richieste di messaggi e note sul dispositivo, senza svelare le informazioni a Apple.

Share Button