Print Friendly, PDF & Email

Parte del secondo cofanetto Columbia Pictures Classics, The Social Network è una perla di David Fincher in esclusiva UHD

In The Social Network lo studente di Harvard Mark Zuckerberg (Jesse Eisenberg) dopo essere stato mollato dalla ragazza crea un sito dove le coetanee dell’università possono essere classificate. L’iniziativa attira l’attenzione dei gemelli Winklevoss (entrambi Armie Hammer) che propongono a Mark di progettare un social network.

L’idea dà lo spunto a Zuckerberg per lavorare con l’amico Eduardo Saverin (Andrew Garfield) e il co-fondatore di Napster, Sean Parker (Justin Timberlake) alla nascita di Facebook, destinato a diventare il social più famoso e redditizio del mondo.

Adattando il libro The Accidental Billionaires di Ben Mezrich, David Fincher e lo sceneggiatore Aaron Sorkin descrivono un’umanità smaniosa di successo facile e più feroce di quanto le apparenze non darebbero a vedere.

Il capitalismo 2.0 viene rappresentato come una sorta di guerra per la sopravvivenza, con tanto di branchi (le varie confraternite, le grandi compagnie, le diverse università), e in cui a vigere è la legge del più forte votata alla prevaricazione spietata facendo leva sui punti deboli di ciascun soggetto coinvolto (l’arroganza dei Winklevoss, la buona fede di Eduardo, la megalomania di Sean Parker). Ma il prezzo da pagare per la vittoria è, inevitabilmente, la solitudine: destino paradossale in un mondo in cui la socialità (seppur effimera) è rivoluzionata e facilitata.

Splendido esempio di polifonia drammaturgica, in cui i punti di vista sono molteplici e complementari, dando un quadro d’insieme caustico e contradditorio, perfettamente in linea con il periodo storico che si intende tratteggiare.

Travolgente e spiazzante all’inizio, più convenzionale strada facendo, il film funziona grazie al ritmo serrato, alla solida sceneggiatura di Sorkin e alla regia “classica” (con abbondante uso di campi e controcampi e inquadrature brevissime) ed efficace di Fincher. Notevole il commento musicale di Trent Reznor e Atticus Ross. Otto nomination agli Oscar di cui tre vinti (migliore sceneggiatura non originale, montaggio e colonna sonora).

Trama e recensione artistica a cura di LongTake

The Social Network – Video & Audio

Girato interamente digitale con Red One MX a risoluzione nativa 4,5K ma finalizzato su master 2K, di cui questa edizione presenta rescaling 4K. Formato immagine originale 2.39:1 (3840 x 2160/23.97p), codifica HEVC su BD-100.

La presenza del Dolby Vision ha alzato ulteriormente l’asticella della qualità, benché in certi passaggi si stenti a riconoscere una palpabile differenza rispetto alla controparte Full HD. La profondità dei neri appare comunque superiore, così come la rifinitura sui colori e il livello di dettaglio anche in secondo piano. In presenza di uno schermo 10 bit nativi capace di dare spazio alla codifica siamo mezzo gradino sopra la precedente edizione 2K, anche in questo caso definitiva quanto a resa tecnica.

L’offerta include un eccellente inglese Dolby ATMOS che contribuisce ulteriormente a fare respirare la magnifica colonna sonora di Trent Reznor e Atticus Ross. Supporto anche dai canali verticali per qualche effetto come nel corso della festa “con le cascate del Niagara”, precisione dialoghi e una notevole presenza scenica dall’intero impianto.

Sufficiente l’italiano Dolby Digital 5.1 canali (640 kbps) su cui contare meno per separazione canali e sostegno dinamico. Una traccia che meritava decisamente più spazio e diversa codifica.

The Social Network – Extra

Sul disco UHD solo 3 trailer. Supplementi presenti sul Blu-ray Full Hd con i due commenti al film: il primo del regista, secondo dello sceneggiatore Aaron Sorkin e parte del cast. All’epoca della prima edizione Blu-ray era presente un disco aggiuntivo con ulteriori extra tra cui un documentario di 90′ minuti sulla produzione. Sottotitoli in italiano.

Video: 9 / Audio italiano: 6 / Audio originale: 8 / Extra: 6

Blu-ray venduto da Amazon

Share Button