Print Friendly, PDF & Email

Con Sitrans Probe LU240, Siemens introduce il nuovo misuratore di livello ad ultrasuoni con protocollo Hart: uno strumento compatto e robusto in grado di fornire misure di livello, di volume e di portata su canale aperto altamente affidabili. Progettato per l’utilizzo nel settore delle acque potabili e di quelle reflue, il nuovo trasmettitore è in grado di trovare applicazione anche in ambito chimico e nel settore alimentare. L’elaborazione dell’eco “Process Intelligence” comprovata e testata sul campo, ha la funzione di rilevare i segnali derivanti dal livello reale, discriminando i falsi echi. In questa maniera si ottengono letture affidabili e risposte rapide ai cambiamenti effettivi del livello del fluido. Sitrans Probe LU 240, con “banda morta” ridotta a soli 20cm dalla faccia della sonda, può lavorare in spazi ridotti fornendo letture sempre accurate, aumentando così la possibilità di utilizzo del serbatoio ad una capacità più elevata.

Il nuovo misuratore può essere configurato velocemente e facilmente tramite il suo display con quattro tasti oppure con interfaccia remota utilizzando il software Simatic PDM.

I costi di messa in servizio e avviamento si riducono notevolmente con Sitrans Probe LU 240, infatti è possibile dotarlo di un coperchio trasparente che consente all’operatore di osservare immediatamente i valori impostati e la risposta dello strumento, senza alcun bisogno di rimuovere il coperchio superiore per vederne il display. Per quelle applicazioni che richiedono dati di temperatura di processo, Sitrans Probe LU240 può fornire la lettura di entrambi i valori: sia di livello che, appunto, di temperatura. Lo strumento può essere alimentato anche tramite pannelli solari, grazie al suo basso valore di start-up con corrente a 3.55 mA e con tensione minima di alimentazione di 10.5 volt.

In ambienti particolarmente polverosi che possono creare depositi sulla sonda, il misuratore di livello Sitrans Probe LU 240 mantiene la sua caratteristica autopulente grazie alla vibrazione generata dai cristalli che diffondono l’ultrasuono, posizionati nella parte inferiore del sensore. Anche per questo motivo lo strumento non è disturbato nelle misure in ambiente aperto ove siano presenti agenti atmosferici come vento, neve, pioggia o repentini sbalzi di temperatura. Per applicazioni in ambienti estremi, lo strumento è sempre in versione IP 68 con sonda incapsulata in PVDF o ETFE resistente alle corrosioni, agli agenti chimici e ad eventuali colpi inferti alla sonda.

Con la digitalizzazione è poi possibile integrare i dati sensibili che arrivano dal campo con tutte le operazioni richieste in un impianto, sbloccando così nuove opportunità per analizzare i processi e identificare le aree di miglioramento. Connettendo Sitrans Probe LU240 ad un sistema di controllo centralizzato, l’operatore sarà in grado di monitorare la misura di livello nel comfort di una sala di controllo, oppure in remoto, senza essere fisicamente presente sull’impianto. Tutto questo è possibile utilizzando una delle tante soluzioni che Siemens propone nel mondo dell’automazione.

Share Button