Print Friendly, PDF & Email

Al via a San Giorgio Ionico il “Piano Italia a 1 Giga” finanziato con i fondi del PNRR per rendere disponibili i collegamenti Internet per abitazioni, attività commerciali e imprese. L’intervento di Open Fiber nel Comune in provincia di Taranto prevede il cablaggio in modalità FTTH di 1.007 civici distribuiti sul territorio che corrispondono a 2.323 unità immobiliari.

La connettività in fibra ottica realizzata da Open Fiber può raggiungere la velocità di 10 Gigabit al secondo e permette di ottenere numerosi vantaggi grazie all’accesso ad una vasta gamma di servizi in rete, oltre a semplificare le relazioni tra cittadini e pubbliche amministrazioni, potenziare la didattica per gli studenti e migliorare la produttività e la competitività delle piccole e medie imprese.

L’intervento di posa della fibra ottica su San Giorgio Ionico si estende per quasi 20 km e prevede il riuso di infrastrutture già esistenti, limitando al minimo l’impatto e gli eventuali disagi per la comunità. Come nei cantieri aperti da Open Fiber in tutta Italia, gli scavi saranno effettuati privilegiando metodologie innovative e a basso impatto ambientale. Le potenzialità della tecnologia FTTH sono inoltre di fondamentale importanza anche in termini di ecosostenibilità. I cavi in fibra ottica, infatti, consumano meno energia riducendo l’emissione di anidride carbonica e calore in atmosfera.

«La fibra ottica è sinonimo di innovazione e crescita sociale per una comunità capace di cogliere le molteplici sfide che offre il mercato digitale – dice Andrea Tripaldi, vicesindaco con delega ai Lavori pubblici -. Ecco perché siamo entusiasti del progetto che Open Fiber sta realizzando nel nostro territorio anche con i fondi del PNRR. Questo intervento permetterà presto di avere una moderna infrastruttura di rete che migliorerà la qualità della vita dei cittadini, dei professionisti e rilancerà il business delle imprese commerciali e produttive che fanno un uso frequente dei collegamenti Internet».

«L’investimento su San Giorgio Ionico conferma l’impegno di Open Fiber per la digitalizzazione della Puglia, perché oggi le reti in fibra ottica stanno supportando migliaia di famiglie, Pubbliche amministrazioni, professionisti e aziende ad accedere ai servizi avanzati come la telemedicina, l’e-learning, le applicazioni di smart city e il lavoro da remoto, tutti cruciali per lo sviluppo socioeconomico dei territori – spiega Fabio Giancippoli, field manager dell’azienda guidata dall’Amministratore delegato Giuseppe Gola –. La tecnologia FTTH, inoltre, offre velocità di trasmissione dati molto superiore rispetto alle tradizionali connessioni in rame».

Share Button