Print Friendly, PDF & Email

Nel 2020 il Gruppo Volkswagen ha consegnato 9.305.400 veicoli ai clienti nel mondo, con una contrazione del 15,2% rispetto all’anno precedente dovuta al Covid-19. A dicembre le consegne hanno fatto segnare un lieve calo, il 3,2% rispetto allo stesso mese del 2019, mentre nel quarto trimestre si è registrato un decremento complessivo del 5,7%. Nel 2020 il Gruppo ha incrementato leggermente la propria quota nel mercato globale autovetture, in controtendenza rispetto al trend generale. Nonostante il Covid-19, l’offensiva elettrica del Gruppo, supportata da un gran numero di nuovi modelli, ha suscitato un forte interesse da parte dei Clienti nell’anno appena concluso e ha portato alla consegna di circa 231.600 veicoli 100% elettrici, oltre il triplo rispetto ai dati del 2019. Anche i modelli ibridi plug-in hanno convinto i Clienti, che ne hanno acquistati 190.500 unità. Nell’Europa Occidentale, la quota di veicoli elettrici ha quindi registrato un’impennata, attestandosi al 10,5% sul totale delle consegne.

“La pandemia di Covid-19 ha reso il 2020 un anno estremamente impegnativo” ha affermato Christian Dahlheim, Direttore Vendite del Gruppo Volkswagen. “L’Azienda ha performato bene in questo contesto e ha rafforzato la propria posizione sul mercato. Siamo particolarmente soddisfatti di aver accelerato la nostra offensiva elettrica nonostante la pandemia e di aver fatto un grande passo avanti nell’implementazione della nostra Together Strategy 2025+. Quest’anno manterremo lo slancio, presentando molti altri modelli elettrici accattivanti”.

Top 5 modelli 100% elettrici: Volkswagen ID.3 56.500 unità; Audi e-tron 47.300 unità; Volkswagen e-Golf 41.300 unità; Volkswagen e-up! 22.200 unità; Porsche Taycan 20.000 unità.

Top 5 modelli ibridi plug-in: Volkswagen Passat 27.200 unità; Audi Q5 23.500 unità; Porsche Cayenne 21.500 unità; ŠKODA Superb 16.400 unità; Volkswagen Golf 15.200 unità.

In Europa sono stati consegnati in totale 3.616.900 veicoli e la quota nel mercato autovetture è cresciuta significativamente. Nell’Europa Occidentale, 2.939.900 clienti hanno acquistato un modello dei Brand del Gruppo. Qui i veicoli 100% elettrici e ibridi plug-in sono stati molto apprezzati e hanno rappresentato il 10,5% delle consegne del Gruppo in questa regione. La domanda di modelli elettrici è stata ancora maggiore in Germania, mercato domestico del Gruppo, dove questi veicoli hanno rappresentato l’11,6% delle consegne del Gruppo. Qui sono stati consegnati un totale di 1.097.700 veicoli con tutti i sistemi di trazione. Le consegne in Europa Centrale e Orientale hanno fatto segnare una contrazione del 15,6%, attestandosi a 677.000 unità.

Nel Nord America 785.800 clienti hanno scelto un nuovo veicolo fra i Brand del Gruppo, il 17,4% in meno rispetto all’anno precedente. Le consegne negli Stati Uniti hanno registrato un calo leggermente più contenuto, del -12,1%, arrivando a 574.800 unità.

Nell’America del Sud il Gruppo è riuscito a espandere significativamente la propria quota di mercato con 489.700 unità consegnate, dato che corrisponde al 19,5% in meno rispetto al 2019. In Brasile, il Paese più grande del mercato in questa regione, le consegne sono calate nella stessa misura, con 377.600 unità.

La regione Asia-Pacifico è stata la più rapida a riprendersi dall’impatto del Covid-19. Qui il Gruppo Volkswagen ha visto le consegne diminuire del 9,1%, a 4.122.200 unità. In Cina, mercato principale per il Gruppo, si è registrata una contrazione del 9,1%, con 3.849.000 veicoli venduti.

Share Button