Print Friendly, PDF & Email

Toyota Motor Manufacturing France ha iniziato la produzione della nuova generazione di Toyota Yaris presso lo stabilimento di Valenciennes nel nord della Francia.

La quarta generazione del modello Toyota più venduto in Europa e che ha segnato la storia di Toyota in Italia è la prima auto compatta costruita sulla piattaforma Toyota New Global Architecture GA-B, che assicura un miglioramento delle prestazioni dinamiche, della maneggevolezza e della sicurezza, con un design accattivante.
TMMF è diventato il quarto stabilimento in Europa ad aver introdotto la produzione di veicoli sulla base TNGA dopo Toyota Motor Manufacturing Turkey, Toyota Motor Manufacturing UK a Burnaston e Toyota Motor Russia.
Questo investimento va a rafforzare la strategia di TME di localizzare la produzione e di massimizzare la capacità produttiva. La strategia di localizzazione di Toyota comprende anche la produzione dei principali componenti del veicolo: la nuova Yaris è equipaggiata con l’ultima generazione del motore 1.5L TNGA prodotto anch’esso in Europa – presso Toyota Motor Manufacturing in Polonia. Investimenti aggiuntivi e un secondo modello in arrivo

Un ulteriore investimento di 300 milioni di euro, pari alla metà dell’investimento iniziale di TMMF, è stato effettuato per consentire la produzione di veicoli basati sulla TNGA. Tutti i reparti dello stabilimento sono stati ammodernati con nuove attrezzature e tecnologie per migliorare l’ergonomia e le prestazioni.
Tra questi lavori, uno dei maggiori ampliamenti ha avuto luogo nella sezione delle materie plastiche con una superficie aggiuntiva di 3.500 m2 per ospitare nuove linee di produzione e verniciatura, che a loro volta consentono la produzione interna di nuove parti in plastica. TMMF prevede che il numero dei suoi dipendenti fissi raggiungerà le 3.600 persone entro la fine del 2020.
Luciano Biondo, Presidente e CEO di TMMF ha dichiarato: “L’avvio della produzione della quarta generazione di Yaris segna il primo passo verso il nostro obiettivo di 300.000 unità prodotte in un anno. Con il nuovo SUV compatto Yaris Cross che sarà il secondo modello prodotto dalle nostre linee a metà del 2021, siamo sulla strada giusta per raggiungere il nostro obiettivo. Un altro investimento di 100 milioni di euro sosterrà la produzione di Yaris Cross”.

Quella di Yaris, dal lancio sul mercato nel 1999 ad oggi, rappresenta per l’Europa ma soprattutto per l’Italia una storia di successo con oltre un milione di unità vendute.
Yaris è da sempre un modello all’avanguardia, in grado di stabilire nuovi standard sia in termini di innovazione che sicurezza ed è pronta a rappresentare nuovamente un punto di riferimento per il mercato delle compatte.
Nuova Yaris si rinnova in maniera sostanziale nel design, caratterizzato ora da un taglio più sportivo ed uno stile più dinamico ma allo stesso tempo mantenendo la sua essenza da citycar con dimensioni compatte senza sacrificare lo spazio in termini di comfort degli interni e riprendendo nuovamente l’approccio “piccola fuori, grande dentro” che ha sancito il successo e il fascino della prima generazione.
Tutte queste caratteristiche unite ad un livello di dinamica di guida migliorato sono frutto della nuova piattaforma TNGA-B.
L’ultimo sistema ibrido di quarta generazione offre capacità di guida in EV più lunghe, con un miglioramento di oltre il 20% delle emissioni di CO2 e del risparmio di carburante rispetto all’attuale generazione e una maggiore reattività e guidabilità.
L’auto è anche progettata per essere la vettura compatta più sicura al mondo, dotata di sistemi di sicurezza attiva e passiva leader del segmento. Questi includono il Toyota Safety Sense, un insieme di tecnologie di sicurezza attiva progettate per aiutare a prevenire o mitigare le collisioni in una vasta gamma di situazioni di traffico e il primo airbag centrale al mondo nel segmento delle auto compatte. Produzione in conformità alle misure COVID-19

Dopo cinque settimane di sospensione controllata della linea di produzione con le misure di blocco COVID-19 adottate in Francia, TMMF ha ripreso le attività il 22 aprile.
I volumi di produzione iniziali sono stati mantenuti significativamente più bassi rispetto alle normali operazioni, al fine di concentrarsi sulla nostra priorità numero uno – garantire la sicurezza e la salute dei nostri dipendenti e dei collaboratori, assicurando il pieno rispetto dei nuovi protocolli e processi di igiene e di distanziamento sociale.
La direzione dello stabilimento manterrà la sua vigilanza e garantirà la continua implementazione delle misure di sicurezza e salute contro il COVID-19.

Share Button