Print Friendly, PDF & Email

Lexmark intende premiare i Comuni che si sono distinti per aver sviluppato e realizzato progetti di CSR nei propri territori, favorendone lo sviluppo e la crescita con il minimo impatto sull’ambiente. A tal fine ha istituito nel 2018 il Premio Lexmark “Circular Economy” che quest’anno è stato assegnato al Comune di Milano per il progetto “CITIES4CSR”.

Consegnato in occasione della quinta edizione di Cresco Award – iniziativa promossa da Fondazione Sodalitas, in collaborazione con ANCI, per valorizzare le iniziative dei Comuni italiani più efficaci nel promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori – il riconoscimento ha premiato il Comune di Milano per un progetto che coinvolge dieci comuni europei, di cui il capoluogo lombardo è capofila, distintosi per l’approccio integrato volto a favorire uno sviluppo urbano sostenibile in aree dove i servizi pubblici, quali per esempio l’inclusione sociale, l’istruzione, la povertà alimentare e digitale, o i servizi alla persona, possono essere migliorati incanalando le attività di CSR.

Il progetto, denominato CITIES4CSR, si compone di due fasi: la prima, iniziata a settembre 2019 e conclusasi lo scorso marzo, è stata dedicata al coinvolgimento delle città partecipanti e dei relativi gruppi di stakeholder locali sul tema della CSR, nonché alla definizione del focus tematico sul quale ogni municipalità svilupperà le proprie azioni di progetto. La fase due, cominciata a maggio con termine previsto per agosto 2022, prevede la realizzazione di progetti pilota in ciascuna città, con il coinvolgimento di attori locali, allo scopo di produrre un piano di azione integrato, individuato rispetto al tema della Corporate Social Responsibility e della sua relativa declinazione in ogni città.  

Per Milano sono stati individuati degli ambiti di intervento sia teorici (attrattività delle scuole periferiche, povertà alimentare e digitale, quartiere a 15 minuti) che territoriali, nonché quartieri target per ogni ambito. È, inoltre, allo studio un documento che illustri le modalità per un privato di cooperare con il Comune e che rappresenta il primo passo verso una sistematizzazione dei processi di ingaggio tra PA e realtà private.

“Da sempre Lexmark ha nel proprio DNA i valori della sostenibilità e della Corporate Social Responsibility, conscia dei vantaggi da esse derivanti per comunità e territorio”, afferma Giancarlo Soro, Amministratore Delegato di Lexmark Italia. “In quest’ottica, in quanto azienda operante a Milano, vogliamo fare la nostra parte, supportando il Comune nel percorso di trasformazione digitale delle aree interessate dal progetto, e mettendo a disposizione la nostra esperienza in materia, per favorire la digitalizzazione e promuovere lo sviluppo di competenze ad hoc. Per tale motivo siamo lieti di premiare questa lodevole iniziativa”.

Share Button

No Banner to display