Print Friendly, PDF & Email

In un momento in cui l’immagazzinamento delle energie rinnovabili rappresenta un elemento fondamentale del passaggio verso nuove forme di energia, il gruppo ingegneristico SEGULA Technologies sta facendo importanti passi in avanti nella ricerca proprio in questo settore.

Cinque anni fa, SEGULA ha brevettato la tecnologia REMORA, una soluzione non inquinante per l’accumulo massiccio di energia in mare, che utilizza aria compressa per garantire la disponibilità continua di energia elettrica, iniziando a progettare l’impianto per sfruttare questa tecnologia. Una nuova tappa del progetto è stata appena raggiunta con il completamento dei primi test operativi su un prototipo di terra, ODySEA.

Installato nel Centre Technique des Industries Mécaniques (Cetim) di Nantes, in Francia, ODySEA riproduce in ambiente terrestre e su scala ridotta il processo completo di conversione di REMORA.

Il corretto funzionamento del prototipo, che si dimostra in grado di produrre aria compressa per immagazzinare energia e restituirla alla rete elettrica, convalida tutte le ipotesi iniziali e consente a SEGULA di passare alla fase successiva: la realizzazione di un prototipo su scala più ampia, da installare in condizioni reali, cioè in mare. Il Gruppo ha già iniziato i lavori di progettazione e sta attualmente cercando aziende partner coinvolte nello sviluppo delle energie rinnovabili, per portare a termine il progetto nel 2023 e creare il contesto adeguato perl’installazione a pieno regime della soluzione REMORA.

REMORA è stata progettata per essere installata in mare in acque poco profonde, vicino a fonti di energia rinnovabile come turbine eoliche o pannelli solari per immagazzinare l’energia che esse producono per intermittenza.

Questa soluzione si distingue innanzitutto per il suo elevato potenziale di efficienza: l’utilizzo di aria compressa permetterà di restituire fino al 70% dell’energia elettrica immagazzinata, rispetto al 40% circa di sistemi simili attualmente esistenti. Nonostante il suo innovativo processo, i componenti industriali che utilizza sono convenzionali, rendendo possibile il suo impiego su larga scala e a costi contenuti.

Finanziato da ADEME, l’agenzia per la transizione ecologica e certificato dal polo di competitività S2E2 Smart Electricity Cluster, ODySEA è il frutto di una collaborazione di SEGULA Technologies con partner tecnologici di alto livello: Cetim, IMT Atlantique e il laboratorio IREENA dell’Università di Nantes.

Il sistema REMORA è composto da una piattaforma flottante con una potenza di 15 MW e serbatoi sottomarini con una capacità di stoccaggio di 90 MWh.

L’elettricità viene prima utilizzata per pompare l’acqua, utilizzata poi per comprimere l’aria, la quale viene tenuta sotto pressione nei serbatoi sottomarini. L’uso dell’acqua per comprimere l’aria evita cambiamenti termici e aumenta l’efficienza energetica. Per ripristinare l’energia, la catena di conversione funziona al contrario, convertendo l’aria compressa in elettricità.

Share Button