Print Friendly, PDF & Email

Samsung Electronics ha annunciato i piani per aumentare la capacità della sua fonderia presso la nuova linea di produzione dell’azienda a Pyeongtaek, in Corea, per soddisfare la crescente domanda globale di soluzioni avanzate di raggi ultravioletti estremi.

La nuova linea della fonderia, che si concentrerà sulla tecnologia di elaborazione a base di EUV fino a 5 nm, ha appena avviato la costruzione questo mese e prevede di essere completamente operativa nella seconda metà del 2021. Giocherà un ruolo chiave poiché Samsung mira ad espandere l’uso di tecnologie di processo all’avanguardia attraverso una miriade di applicazioni attuali e di prossima generazione, tra cui 5G, elaborazione ad alte prestazioni e intelligenza artificiale.

“Questa nuova struttura produttiva amplierà le capacità produttive di Samsung per i processi sub-5nm e ci consentirà di rispondere rapidamente alla crescente domanda di soluzioni basate su EUV”, ha affermato ES Jung, Presidente e Head of Foundry Business di Samsung Electronics. “Rimaniamo impegnati a soddisfare le esigenze dei nostri clienti attraverso investimenti attivi e reclutamento di talenti. Ciò ci consentirà di continuare a aprire nuove strade, promuovendo allo stesso tempo una crescita robusta per l’attività di fonderia di Samsung “.

A seguito della produzione di massa iniziale del processo 7nm basato su EUV all’inizio del 2019, Samsung ha recentemente aggiunto una nuova linea V1 dedicata a EUV a Hwaseong, alla sua rete globale di fonderia. Con la nuova struttura di Pyeongtaek che inizierà a funzionare nel 2021, la capacità di fonderia di Samsung basata su EUV dovrebbe aumentare in modo significativo.

Samsung dovrebbe iniziare la produzione in serie del processo EUV a 5 nm nella fab Hwaseong nella seconda metà di quest’anno.

Con l’aggiunta della fab Pyeongtaek, Samsung disporrà di un totale di sette linee di produzione di fonderia situate in Corea del Sud e negli Stati Uniti, composte da sei linee da 12 pollici e una da 8 pollici.

Share Button