No Banner to display

Print Friendly, PDF & Email

Il CEO di Arçelik, Hakan Bulgurlu, è stato eletto nuovo presidente di APPLiA – Home Appliance Europe, l’associazione di categoria con sede a Bruxelles che rappresenta l’industria di elettrodomestici in Europa e porta avanti la mission dei produttori del settore che operano promuovendo gli stili di vita europei.
Un riconoscimento prestigioso e un’occasione importante per Bulgurlu per rinnovare l’impegno concreto nella costruzione di un futuro più responsabile e migliore. Per il prossimo mandato di due anni, il neo-presidente ha infatti annunciato che si concentrerà sulla promozione dei piani di sostenibilità, dando impulso alla lotta al cambiamento climatico e alla decarbonizzazione, coinvolgendo l’industria e la comunità imprenditoriale e dando ad APPLiA una voce globale più forte e rilevante dal punto di vista della sostenibilità.
Il CEO Hakan Bulgurlu ha commentato la nuova nomina, facendo luce sui grandi progressi compiuti dal settore negli ultimi anni: “L’impegno e la dedizione sono stati i fattori chiave alla base del mandato del mio predecessore, il Dr. Göetz, e ora la scena è pronta per una collaborazione di successo”, ha affermato. “Nel mezzo di un’era post-pandemica e conseguente fase di ripresa economica dell’Europa, l’industria è chiamata ad affrontare gli effetti trasversali delle imminenti sfide geopolitiche, che colpiscono milioni di vite e settori in Europa e nel resto del mondo. Ciò è ulteriormente aggravato da uno dei problemi più urgenti che l’umanità si trova ad affrontare: il cambiamento climatico. Gli accresciuti livelli di insicurezza energetica che ne conseguono richiedono una pronta trasformazione. Come Associazione, abbiamo un’enorme responsabilità nel portare avanti gli obiettivi di efficienza energetica prefissati, per lasciare ai nostri figli un pianeta migliore”, ha sottolineato il CEO. “A questo proposito, il ruolo delle giovani generazioni è cruciale poiché i problemi attuali influenzeranno direttamente la vita dei consumatori di domani”, ha evidenziato. “Questa rappresenta sicuramente una sfida, ma anche una grande opportunità, per il settore degli elettrodomestici per capitalizzare i successi ottenuti finora e continuare a plasmare attivamente la transizione energetica.”
Una dichiarazione sfidante ma in linea con gli ultimi raggiungimenti dell’azienda Arçelik e che, nell’ultima edizione della COP 26 a Glasgow ha annunciato obiettivi ambiziosi per ridurre le emissioni di GHG di Scope 1, 2 e 3 e raggiungere il “Net-Zero Emission” su tutta la catena entro il 2050.
Una dedizione sempre più premiata da prestigiosi riconoscimenti internazionali: l’azienda è stata infatti nominata “leader del settore” nella categoria dei Beni Durevoli per uso domestico per il secondo anno consecutivo nell’indice di sostenibilità Dow Jones 2020. Per il quinto anno consecutivo Arçelik si evidenzia per essere l’unica società industriale turca presente nella categoria DJSI Emerging Markets.
Non solo, nel 2021 Arçelik è stata di insignita del sigillo Terra Carta assegnato dal Principe di Galles come riconoscimento all’impegno nella creazione di un futuro sostenibile e ha ottenuto il punteggio di 86/100 nel S&P Global Corporate Sustainability Assessment, che premia le più grandi aziende a livello globale, valutando le loro prestazioni di sostenibilità e gli sforzi profusi a livello di ESG; Arçelik si è aggiudicata il punteggio più alto su 20 aziende valutate nel settore dei beni durevoli per la casa.

Share Button