Print Friendly, PDF & Email

Amazon ha annunciato cinque nuovi progetti di energia rinnovabile in Cina, Australia e USA, che rafforzano ulteriormente l’impegno di Amazon a raggiungere l’80% di energia rinnovabile entro il 2024 e il 100% entro il 2030, così come lo zero netto di emissioni di carbonio entro il 2040.

Il primo progetto di energia rinnovabile in Cina di Amazon è un progetto solare da 100 MW a Shandong. Una volta completato, si prevede che il progetto arrivi a generare 128.000 MWh di energia pulita all’anno.

Il secondo progetto di energia rinnovabile di Amazon in Australia è un progetto solare da 105 MW nel Nuovo Galles del Sud. Questo progetto avrà la capacità di generare 250.000 MWh di energia pulita ogni anno, sufficiente ad alimentare l’equivalente di 40.000 abitazioni australiane medie.

I progetti più recenti di energia rinnovabile di Amazon negli USA comprendono due nuovi progetti solari in Ohio, uno da 200 MW e un altro da 80 MW. Inoltre un nuovo progetto solare da 130 MW in Virginia porta a 12 il numero totale di progetti di energia rinnovabile nel Commonwealth. Una volta messi in esercizio, questi tre progetti sul territorio USA hanno la capacità di alimentare l’equivalente di 69.000 abitazioni americane medie all’anno.

Una volta completati, i cinque nuovi progetti Amazon di energia rinnovabile, che totalizzano 615 MW di capacità installata, produrranno circa 1,2 milioni di MWh di ulteriore energia rinnovabile per la rete dei centri di evasione ordini dell’azienda e dei centri dati Amazon Web Services che forniscono il loro supporto ad Amazon e a milioni di clienti a livello globale.

A tutt’oggi Amazon ha annunciato 31 progetti di energia rinnovabile eolici e solari su scala industriale e 60 impianti solari di dimensioni inferiori sui tetti dei centri di evasione ordini e dei centri di smistamento di tutto il mondo. Nel loro insieme, questi progetti, che totalizzano oltre 2.900 MW di capacità, produrranno oltre 7,6 milioni di MWh di energia rinnovabile all’anno, sufficienti ad alimentare 680.000 abitazioni americane.

“In quanto firmatari del Climate Pledge, ci siamo impegnati a raggiungere i traguardi dell’accordo di Parigi con 10 anni d’anticipo e a raggiungere un saldo zero delle emissioni di carbonio in tutta Amazon entro il 2040”, ha dichiarato Kara Hurst. vicepresidente per la sostenibilità di Amazon. “Questi cinque nuovi progetti di energia rinnovabile costituiscono una parte cruciale del nostro cammino verso il raggiungimento di questo traguardo. Infatti, riteniamo che sia possibile raggiungere il 100% di energia rinnovabile entro il 2025, cinque anni prima del termine da noi fissato lo scorso autunno. Per quanto possa sembrare impegnativo, abbiamo un piano plausibile per realizzarlo.”

“Il futuro energetico della Virginia è luminoso. Attraverso investimenti in energia pulita possiamo ridurre le emissioni di carbonio e creare posti di lavoro per contribuire a stimolare lo sviluppo economico a lungo termine”, ha affermato Jennifer L. McClellan, senatrice della Virginia. “L’annuncio di questo nuovo progetto solare Amazon aiuta il Commonwealth a raggiungere i suoi obiettivi climatici e contribuisce alla nostra crescita economica. Il Virginia Clean Economy Act contribuirà a stimolare maggiori investimenti in materia energetica simili a questo e a rendere la Virginia un punto di riferimento nazionale per le attività nell’energia pulita.”

“La creazione di lavoro nell’energia pulita è un fattore cruciale per lo sviluppo economico a lungo termine nel Commonwealth”, ha dichiarato Richard C. Sullivan Jr., delegato della Virginia. “Sono lieto che Amazon continui a investire in un futuro della Virginia caratterizzato dall’energia pulita. Il Virginia Clean Economy Act ci ha messo sulla traiettoria che porta all’energia pulita al 100% e aziende come Amazon sono determinanti per aiutare a raggiungere quell’obiettivo.”

Share Button