Print Friendly, PDF & Email

Blu-ray UHD con Dolby Vision e nuovo master 4K per l’icona fantascientifica Total Recall diretto da Paul Verhoeven nel 1990

In Total Recall siamo nel 2084. Vittima di un sogno ricorrente che lo vede proiettato sul pianeta Marte, l’operaio edile Doug (Arnold Schwarzenegger), nonostante il parere contrario dell’ambigua moglie Lori (Sharon Stone), si rivolge all’agenzia di esperienze virtuali Rekall per farsi impiantare nel cervello un viaggio sul pianeta rosso.

Con il rischio di essere lobotomizzato, scoprirà di essere già stato su Marte come l’agente segreto Hauser e si schiererà dalla parte dei ribelli per combattere il regime totalitario che domina il pianeta.

«Se io non sono io, allora chi diavolo sono?». Basato sul racconto breve We Can Remember It For You Wholesale di Philip K. Dick, un adrenalinico action movie che spinge sul pedale della spettacolarità conservando, in parte, la complessità della pagina scritta. Manipolazione della mente umana, paranoia, percezione distorta della realtà e false apparenze vivono in uno scenario futuristico che argina la sci-fi pura per ricreare un mondo parallelo, quello su Marte, che sembra una proiezione del degrado prossimo venturo a cui è condannata la Terra. Suggestivo il carosello tra il grottesco e il ripugnante di eccentrici mutanti dai tratti umani che popolano il pianeta rosso, esaltato dallo stile visionario ed eccessivo di Verhoeven, sempre pronto a flirtare con il kitsch.

Una fantascienza fisica e tattile, in cui i colori accesi infiammano le iperboliche scene di azione e il protagonista, uno Schwarzenegger scatenato e autoironico (debitore dell’iconografia anni ’80 a lui legata), incarna perfettamente lo smarrimento di fronte all’ignoto e le pulsioni primitive che spingono l’uomo alla sopravvivenza. Molta violenza gratuita, ma anche diversi siparietti spiritosi. Quasi hitchcockiano nel mettere al centro di un tourbillon di claustrofobiche avventure il tipico uomo medio americano. Una esperienza da vivere di pancia, senza impuntarsi nel capire i tortuosi snodi di una vicenda molto più contorta di quanto avrebbe dovuto essere, forte comunque dell’idea coraggiosa di mettere in scena una finzione all’interno della finzione. Fotografia di Jost Vacano, musiche di Jerry Goldsmith. Oscar speciale per i migliori effetti speciali.

Trama e recensione artistica a cura di LongTake

Total Recall – Video & Audio

Girato analogico con pellicole 125 e 400 ASA, il film nel corso del tempo ha beneficiato di molteplici edizioni Home Video, sino a giungere a questa “ultimate” 4K Eagle Pictures in pole position per essere la migliore sul mercato. Aspect ratio originale 1.85:1 (3840 x 2160/24p), codifica HEVC su BD-100. Nel 2020 è stato realizzato il remaster dell’opera in 4K e il risultato salta subito all’occhio sin dai primi istanti. L’organicità della pellicola c’è tutta, un bellissimo tuffo nel passato ricordando con nostalgia la prima visione in sala di questo grande successo della leggendaria Carolco Pictures di Mario Kassar e Andrew Vajna. Incredibile risalto degli elementi anche in secondo piano, spettacolare costanza per l’intera opera senza notare flessioni nell’encoding in zona reference. A contribuire al risultato la presenza di HDR-10 e Dolby Vision, con ulteriore precisione colorimetrica e dinamica delle luci facendo la differenza.

Traccia DTS-HD Master audio 2.0 italiano (16 bit), sufficientemente godibile, benché apertura stereofonica e pressione sonora per un film di simile caratura non contribuiscono al risultato finale. Superiore l‘originale sempre DTS lossless ma 5.1 (16 bit), dove la presenza scenica dei canali posteriori e del subwoofer non mancano di porre il giusto accento alle immagini. Sopra a tutte la Dolby ATMOS, purtroppo presente nell’edizione statunitense.

Total Recall – Extra

Altra piacevole sorpresa i supplementi (2K) inclusi nel disco UHD. Su tutti il bellissimo documentario sull’epopea produttiva della Carolco di circa un’ora, dall’alba al tramonto e rinascita. Pari merito da non perdere il commento al film in compagnia di Verhoeven e Schwarzenegger, purtroppo non sottotitolato, alla scoperta dei ricordi della realizzazione. Inoltre un focus sulla creazione della colonna sonora del Maestro Jerry Goldsmith di venti minuti e making of di nove minuti sul production design e le scenografie. Sottotitoli in italiano.

Inclusa card numerata 1000 pezzi. Amaray Blu-ray con sovra coperta in cartonato.

Video: 9,5 / Audio italiano: 6,5 / Audio originale: 8 / Extra: 8

Blu-ray venduto su Amazon

Share Button