Print Friendly, PDF & Email

La Città dei Gigli è pronta ad accogliere una nuova infrastruttura “a prova di futuro”. A Nola sta infatti per arrivare la fibra ottica d’ultima generazione targata Open Fiber, una rete di telecomunicazioni capace di garantire a cittadini e imprese accesso al web a prestazioni inedite. Una accelerazione digitale evidenziata nella convenzione stipulata tra l’amministrazione comunale e l’azienda, patto che favorisce la realizzazione di un’infrastruttura in modalità FTTH l’unica in grado di restituire velocità di connessione al web fino a 1 Gigabit al secondo e latenza inferiore ai 5 millisecondi. Innovazione fondamentale a maggior ragione di fronte alle sfide poste dall’emergenza Covid. A suggellare l’accordo il sindaco Gaetano Minieri e l’assessore ai lavori pubblici Angelo Siano insieme al regional manager Campania-Basilicata di Open Fiber Roberto Renna, al referente degli Affari istituzionali Marco Manzella e al field manager Mattia Barbarino.   

La società guidata dall’amministratore delegato Elisabetta Ripa sta investendo a Nola 4 milioni di euro per il cablaggio di circa 11mila unità immobiliari col termine dei lavori entro 18 mesi dall’avvio dei cantieri. Il progetto, al fine di limitare il più possibile l’impatto degli scavi, prevede il riuso di cavidotti e infrastrutture già esistenti: la rete integralmente in fibra ottica si estenderà infatti per 102 chilometri, 46 dei quali realizzati attraverso il riutilizzo di reti aeree e interrate già presenti in città. Nola sarà complessivamente attraversata da 6mila chilometri di cavi in fibra ottica. Come nei cantieri aperti in tutta Italia, gli scavi saranno effettuati privilegiando metodologie innovative e a basso impatto ambientale come la mini-trincea: al taglio su strada largo 10 e profondo 35-50 centimetri e al contestuale riempimento con malta cementizia di colore rosa seguono dopo almeno 30 giorni le riasfaltature. Solo il rispetto di questi tempi tecnici permette un ripristino a regola d’arte e duraturo. 

“Con la firma della convenzione con Open Fiber si aggiunge un altro tassello all’obiettivo di rendere la Città sempre più all’avanguardia sul fronte dei servizi tecnologici –  dichiara il sindaco Gaetano Minieri –. Grazie all’impegno di questa amministrazione i cittadini avranno la possibilità di accesso alla Banda Ultra Larga e Nola potrà essere sempre più Smart anche nei servizi pubblici”. 

“Una rete a banda ultralarga – spiega Roberto Renna, regional manager di Open Fiber – permette di abilitare servizi a prova di futuro che vanno a beneficio dell’intera collettività: lo smart working, la telemedicina, l’educazione a distanza, l’Industria 4.0, la videosorveglianza ad altissima definizione, la domotica, l’Internet of Things sono solo alcuni degli esempi possibili. Siamo quindi di fronte a passaggio fondamentale verso la Gigabit Society, tra l’altro senza alcun tipo di esborso per le casse pubbliche: l’intervento è del resto interamente a carico di Open Fiber”.

Share Button