No Banner to display

Print Friendly, PDF & Email

Polaroid annuncia il suo ingresso nel mondo della musica con una nuova e colorata linea di speaker Bluetooth. Dopo aver lavorato per oltre 80 anni per unire arte e tecnologia, l’azienda ha deciso di ampliare i suoi confini, con dei dispositivi capaci di ispirare e potenziare la creatività. Il risultato di questo progetto si chiama Polaroid Music e comprende quattro vivaci diffusori musicali Bluetooth, un servizio sperimentale volto a far scoprire diversi generi musicali chiamato Polaroid Radio e l’app dedicata Polaroid Music.

“I grandi musicisti e i fotografi sono in grado di catturare ciò che non sempre riusciamo a esprimere a parole. Ci fanno ‘sentire’. Siamo nuovi nel mondo della musica, ma vogliamo portare in questo settore tutto il colore e l’emozione possibili. Siamo entusiasti di questo nuovo capitolo della nostra storia, ma ovviamente rimaniamo impegnati come sempre anche nella fotografia istantanea”, dichiara Oskar Smolokowski, Presidente di Polaroid.

I quattro speaker abbracciano il design retro-futuristico dell’iconico marchio. Sono giocosi, espressivi e progettati per divertire: si va dal più piccolo e portatile Polaroid P1, all’indossabile Polaroid P2, all’iconico Polaroid P3, simile a uno stereo portatile, fino al più potente Polaroid P4.

Ciascuno di essi ha un pulsante rosso che ricorda quello della classica e leggendaria macchina fotografica istantanea Polaroid, mentre il quadrante analogico del dispositivo è stato progettato appositamente per cambiare le stazioni della Polaroid Radio senza dover prendere in mano il telefono. Questo aggiunge un’esperienza analogica, rendendo gli speaker Polaroid oggetti tattili concreti piuttosto che semplici estensioni dello smartphone.

Polaroid Radio, poi, è il cuore e l’anima dei quattro nuovi speaker Polaroid ed è disponibile per tutti gli amanti della musica, via web o tramite l’app Polaroid Music. In un mondo di algoritmi, Polaroid rimette la radio nelle mani di persone reali: artisti selezionati, DJ e editor hanno infatti realizzato stazioni con i propri brani, sia emergenti che iconici, preferiti. Si tratta della versione sperimentale di una web radio, con cinque stazioni FM gratuite in continua evoluzione, senza pubblicità.

Share Button

No Banner to display