Print Friendly, PDF & Email

Shell annuncia che il Team H2politO, composto da un gruppo multidisciplinare di studenti del Politecnico di Torino, è arrivato alla fase finale della competizione mondiale Pitch the Future promossa da Shell. Nella sua prima edizione Pitch the Future ha rivolto una nuova e avvincente sfida a tutti i Team che da anni partecipano alla Shell Eco-marathon – gara per la mobilità sostenibile: utilizzare le proprie competenze tecnico, scientifiche e matematiche per ideare e progettare nuove soluzioni capaci di rispondere ad alcune delle principali sfide energetiche del mondo di oggi.

Oltre 130 Team composti da giovani studenti di scuole superiori e di Università provenienti da Asia, Europa e America hanno deciso di competere promuovendo il loro progetto in una o più delle 4 categorie: Veicoli elettrici e viaggi a lunga distanza, con la Ricarica Shell; Tracciare e Ridurre le Emissioni di CO2 dei Veicoli, con Microsoft; Decarbonizzare il Trasporto Merci su Strada, con i Lubrificanti Shell e Decarbonizzare Casa con il supporto di Shell Energy. Dei 130 Team in gara solo 13 hanno avuto accesso alla fase finale dell’esclusiva virtual league e tra questi si contraddistingue il Team H2politO dell’ateneo piemontese che è arrivato in finale all’interno della sfida “Decarbonizzare Casa” (Decarbonising home).

Per rispondere a questa sfida, il Team ha dovuto sviluppare un concetto nuovo e innovativo che aiuti a diminuire le emissioni di CO2 prodotte nelle abitazioni per contenere l’impatto sull’ambiente, senza compromettere il comfort e la comodità. Il Team ha ideato un sistema di controllo non invasivo per la casa, valido, quindi, sia per strutture di nuova costruzione sia per edifici di interesse storico, che aiuta a gestire il consumo energetico dei residenti in base alle esigenze e ai comportamenti individuali, avvalendosi anche dell’aiuto di un App facilmente installabile sui propri dispositivi. Il sistema permette inoltre di far dialogare tra loro i vari edifici, confrontando le richieste delle diverse utenze, al fine di armonizzare in maniera efficiente la produzione di energia da fonti rinnovabili. Attraverso l’App di controllo, è inoltre possibile cimentarsi in una sfida di efficienza energetica ed uso responsabile delle risorse con i vicini e con gli abitanti del quartiere e avere in palio minuti gratuiti per l’utilizzo di un veicolo in car-sharing.

“Sin dalla nostra fondazione – spiega la Prof.ssa Massimiliana Carello, Faculty Advisor del Team H2politO – abbiamo condiviso la mission di Shell, non solo nel formare nuove generazioni di ingegneri attraverso una didattica innovativa, ma anche nel diffondere il tema della sostenibilità a 360°. Abbiamo pertanto accolto in maniera entusiasta la proposta di Shell di quest’anno: ci viene infatti data l’opportunità di crescere in nuovi campi, affrontare nuove sfide e, soprattutto, mantenere, anche a distanza, lo spirito del lavoro in Team, nostro pilastro portante! Siamo orgogliosi del risultato fin qui raggiunto, che testimonia l’impegno profuso dai ragazzi del Team in questa nuova sfida e riafferma il Politecnico di Torino come un’eccellenza didattica del nostro Paese, tuttavia lo consideriamo, non un traguardo, ma un punto di partenza per affrontare al meglio le prossime sfide del 2021!”.

Valeria Contino, Responsabile Relazioni Esterne Shell Italia , ha affermato: “Ci congratuliamo con l’H2politO per essere arrivati in finale alla prima edizione mondiale di Pitch the Future e, in attesa di scoprire i vincitori, Shell Italia non può che essere orgogliosa di vedere come l’energia, il pensiero innovativo e la creatività del Team italiano si sia ancora una volta contraddistinto all’interno di un progetto internazionale che punta a coinvolge i giovani di tutto il mondo in un confronto costruttivo sui temi della sostenibilità.”

Il Team presenterà il progetto in diretta davanti a un panel di esperti del settore il 20 novembre e tra il 19 e il 22 novembre il pubblico potrà partecipare votando il miglior progetto attraverso il sito makethefuture.shell/pitch. Il vincitore sarà annunciato da Shell l’11 dicembre.

Share Button

No Banner to display