Print Friendly, PDF & Email

Hisense Home Appliances ha annunciato l’intenzione di acquisire circa 83,62 milioni di azioni ordinarie di Sanden al prezzo di 256 JPY per azione, per un importo totale di 21,409 miliardi. Tale operazione, consente a Hisense di ottenere circa il 75% dei diritti di voto totali, diventando azionista di maggioranza dell’azienda. Fondata nel 1943, Sanden è quotata alla Borsa di Tokyo e nell’anno fiscale del 2019 ha raggiunto un fatturato di 204,88 miliardi di JPY.

Questo annuncio conferma che lo sviluppo delle automobili in un’ottica di “elettrificazione”, “intellettualizzazione”, “networking” e “condivisione”, sta portando in primo piano l’importanza della nuova energia ad aria condizionata con pompa di calore nei veicoli elettrici e della tecnologia di ricarica veloce della batteria.

Sanden è tra i leader mondiali nella produzione e fornitura di sistemi di condizionamento per autoveicoli e di compressori per l’aria condizionata. Nel 2019, infatti, l’azienda si è posizionata al secondo posto per quota di mercato nella classifica di vendite globali di quest’ultima categoria. I dispositivi di nuova generazione, i sistemi di gestione termica integrati e i prodotti di climatizzazione automotive sviluppati dall’azienda giapponese sono già ampiamente utilizzati nei veicoli elettrici di nuova generazione.

Hisense nel corso degli anni ha rafforzato la propria presenza nel settore degli elettrodomestici intelligenti e ad oggi può contare su una rete di fornitori maturi a livello globale e un forte potere contrattuale di approvvigionamento, oltre a talenti e risorse di produzione di alta qualità. Al completamento della sottoscrizione, la multinazionale cinese si servirà del supporto di Sanden per espandersi anche nel settore dei compressori aria condizionata e della climatizzazione automotive.

Per Sanden, l’accordo avrà come obiettivo quello di migliorare la propria reddittività, attraverso la condivisione di tecnologie e risorse produttive.

Sanden ha annunciato alla Borsa di Tokyo di aver condotto a partire da giugno 2020, un sondaggio prendendo in esame più di 25 potenziali investitori a livello globale, tra i quali Hisense Home Appliances è stato selezionato come sottoscrittore finale. Le due aziende collaboreranno per sviluppare congiuntamente la gestione termica integrata nei veicoli alimentati con le nuove energie, la connessione di rete delle auto e la tecnologia di controllo dell’aria condizionata basata sull’intelligenza artificiale.

Negli ultimi anni, Hisense ha accelerato il suo processo di internazionalizzazione, sviluppando una profonda esperienza di cooperazione con le aziende giapponesi. Nel 2003, ha stabilito una joint venture con Hitachi per il mercato cinese, e successivamente anche per i mercati overseas, producendo sistemi di climatizzazione commerciale ed industriale, che gli è valso la più grande quota di mercato nel segmento delle soluzioni VRF. Successivamente nel 2015 l’acquisizione dell’impianto di produzione di Sharp in Messico, ha triplicato dimensioni e capacità produttiva. Nel 2018 Hisense ha acquisito Toshiba Visual Solutions e dopo soli 18 mesi dall’integrazione post-acquisizione, quest’ultima ha visto nuovamente aumentare la sua redditività. Nello stesso anno Hisense ha acquisito Gorenje che, dopo soli 15 mesi, ha trasformato le perdite in nuovi profitti. Con questa operazione, Hisense ha sviluppato una forte esperienza nell’integrazione del team, nella gestione localizzata e nel coordinamento delle risorse.

Share Button