Print Friendly, PDF & Email

Bertazzoni chiude l’anno 2018 con un fatturato di 79 milioni di euro e un’offerta alto di gamma rafforzata dal lancio dei nuovi prodotti built-in per la cottura, freddo e lavaggio.

L’azienda, nata nel 1882 e guidata dalla famiglia Bertazzoni da 6 generazioni ha registrato un incremento nelle vendite del +3,4% rispetto al 2017.

Tutte le attività si concentrano presso la sede di Guastalla, recentemente rinnovata con un investimento di 20 milioni di euro, che ha consentito di ammodernare le piattaforme produttive e sostenere la fabbricazione di oltre 200mila pezzi all’anno, direttamente a traino delle richieste del mercato.

“Per far fronte alla sempre maggiore concorrenza da parte dei mercati emergenti, abbiamo scelto di concentrare gli sforzi sul mercato dei prodotti premium, andando a colpire il target lusso, spostandoci gradualmente dalle produzioni a basso valore aggiunto e aumentando il valore medio del prodotto in vendita”, afferma Paolo Bertazzoni, quinta generazione e CEO dell’Azienda. “Grazie al know-how ingegneristico e all’attenzione al design, combiniamo la produzione industriale alla sartorialità tipica dell’artigianato italiano”.

Da sempre espressione del made in Italy nel mondo con i suoi prodotti distintivi e di qualità, Bertazzoni realizza più del 90% del fatturato all’estero. Mercato principale e in grande espansione rimane il Nord America che, anche nel 2018, ha registrato un ottimo tasso di crescita con +29,6% e una performance particolarmente significativa negli Stati Uniti. Percentuali di crescita molto apprezzabili arrivano anche dalle aree America Latina, Africa e Mediterraneo. L’Europa ha segnato un +3,8% del fatturato durante l’anno appena concluso rispetto all’anno precedente. L’area medio orientale conferma il momento di difficoltà, dovuto al contesto socio-economico e all’instabilità politica, penalizzando fortemente la crescita generale dell’azienda.

“La nostra espansione sul mercato è dettata da scelte strategiche ben delineate anche in termini di tipologie di prodotto. Abbiamo, infatti, arricchito le nostre serie con prodotti freddo e lavaggio, coordinandoli con il linguaggio estetico dei prodotti dedicati alla cottura, per creare una suite completa di elettrodomestici Bertazzoni. La risposta è ottima poiché il consumatore ha la possibilità di creare un ambiente cucina completo, dal design raffinato e con features innovative ”, prosegue Paolo Bertazzoni.

Una direttrice di crescita molto importante per l’azienda è quella del canale contract, soprattutto in mercati come Stati Uniti, Medio Oriente e Asia in cui questa tipologia di business è sviluppata e consente al brand di essere presente in abitazioni con un arredamento di lusso ricercato.

Insieme al lancio dei nuovi prodotti built-in in occasione di Eurocucina, il 2018 ha segnato anche un altro importante traguardo per la storica azienda di elettrodomestici di Guastalla: la vittoria del prestigioso riconoscimento Red Dot Award per il design della cucina free-standing Bertazzoni color Rosso della Serie Professional.

Share Button